Torna alla Home Page
I simboli
 
L'Avatar viene a rivelare la divina Natura dell'uomo, sopra la natura inferiore, e a mostrare ciò che sono le opere divine, libere, non egoistiche, disinteressate, impersonali, universali, piene di luce divina, di potere e di amore divini.

Il simbolo di Sri Aurobindo

Simbolo di Sri Aurobindo


Il triangolo discendente rappresenta Sat-Chit-Ananda, il responso divino.

Il triangolo ascendente rappresenta l'anelito della materia

che aspira al Divino sotto forma di vita, luce e amore.

La giustapposizione di entrambi da' vita al quadrato centrale

la Perfetta Manifestazione che ha come centro il loto: il Signore Supremo.

L'acqua - all'interno del quadrato - rappresenta la molteplicità della creazione da cui il Supremo emerge.

Un po' di storia

I due triangoli formano una figura simile all'esagramma, il simbolo mistico chiamato dagli Ebrei Sigillo di Re Salomone. Un simbolo simile a quello di Sri Aurobindo sopra descritto fu usato verso il 1902 dal "Movimento Cosmico" una organizzazione Parigina che aveva a capo un famoso occultista dell'epoca, Max Thèon che era stato istruttore della Madre in un periodo in cui Ella si era occupata di occultismo. " La maggior parte degli scritti cosmici ( i vari scritti del Movimento) erano senza firma ", spiegava Pascal Thémanlys, il figlio di un discepolo di Théon. " e portavano impressa la stella a sei punte contenente il Loto nel suo centro che serviva a certificare l'autenticità dei testi. Questo segno evoca fra l'altro l'unione dei principi attivo e passivo e senza dubbio la conoscenza Caldea, Egiziana e Hindu".

La Madre venne in contatto con il Movimento Cosmico - e con la sua Guida - attraverso la conoscenza del giovane Thémanlys, amico di suo figlio Matteo, nel 1904. Più tardi Lei andò in Algeria per studiare presso Théon, e successivamente organizzò a Parigi un centro dei "Gruppi Cosmici di Francia". A seguito di ciò fu coinvolta nella pubblicazione dell'organo ufficiale del movimento, chiamato " La Rivista Cosmica". La stella a sei punte ricompare quindi come simbolo del movimento impressa sulla copertina di ogni uscita della rivista.

Appare evidente che il simbolo di Sri Aurobindo come noi lo conosciamo fu famigliare alla Madre ancor prima che Lei lo incontrasse nel 1914.


info@sriaurobindoyoga.it